sabato 24 maggio 2008

il tempo come base di vita...le piante senza base di terra...(???)

e ora che hai capito che hai a che fare con un a persona sempre attenta a tutto...
e' tempo di chiederti se al mattino appena alzato hai mai fatto caso al tempo..Si ho capito lo devi sapere perche' se piove devi prendere l'ombrello,o se fa troppo caldo o freddo cambi i vestiti di conseguenza...ma quando alla fine sei arrivato al lavoro dentro la gabbia metallico cemento del tuo ufficio,il tempo ormai e' un ricordo...
E invece per me no,e' una nota costante per tutto il giorno ( e a volte di notte,nel caso di fenomeni meteo improvvisi) Perche' per quanto esistano delle protezioni,controlli che possono ridurre gli effetti delle condizioni atmosferiche delle piante,l'azione del clima influenza non poco la coltivazione....
Oggi ad esempio il cielo e' senza sole,e la "macchina" interna della pianta viaggia in modo rallentato,ma basta che un colpo di vento modifichi le condizioni,e il sole ritorni,che questo motore sopratutto in questo periodo dell'anno primavera quasi estate,romba come una macchina da corsa..... (???????)
Ah ma e' vero!!non ti ho detto che coltivo le piante senza terra?Capisco le tue perplessita' sul motore della pianta...E prima che pensi che io sia completamente impazzito,ti spieghero' la prossima volta cosa vuol dire coltivare le piante senza terra ( anche senza essere passati dalla neurodeliri)

2 commenti:

Container Art ha detto...

ciao Mauro,
vorrei segnalarti "Ecosistemi" by Container Art: arte in container provenienti da tutto il mondo. Genova dal 29 Maggio all'8 Giugno.
http://containerart.wordpress.com

mapero ha detto...

ti ringrazio per il link!
Guarda caso Kaoshiung e' il paese di mia moglie,e che conosco abbastanza bene.Andremo senz'altro a vedere
questo modo di fare cultura e ne faro' un post fuori programma sul blog Grazie!

il re delle ricerche su internet

http://google.com Sotto queste frasi.se avete problemi a vedere le sezioni del blog,non preoccupatevi,sono solo pasticci che tanto piacciono a chi fa i blog e li chiamano widgets...Potete tranquillamente farne a meno e vivere lo stesso felici. Sopratutto non vi causa nessun problema il non vederli Parola di contadino!